Un passato infinito

Un uomo e una donna si incontrano per la prima volta in una stanza d’albergo. Claudio è un uomo di affari di successo ma con una vita sentimentale e familiare fallimentare. Sofia è una donna affascinante e misteriosa che si presenta a Claudio come la sorella di Massimo, l’amico di infanzia più caro che Claudio abbia avuto. E che è scomparso, senza dare spiegazioni, da 25 anni.
I due iniziano a parlare, a rievocare storie ed episodi di un passato distante, ma che ancora continua a riverberare i suoi effetti nella vita di Claudio. E a poco a poco, l’identità di Sofia si fa sempre più ambigua, sfuggente, inquietante.
Le sue parole scavano nei ricordi, facendo riaffiorare domande rimaste senza risposta e riaprendo ferite mai rimarginate. La realtà si intreccia con desideri, sensi di colpa ed invenzioni mentali.
La rievocazione di un’amicizia che è diventata assenza e che sconfina nell’immaginario. Un passato infinito, dal quale è impossibile prendere le distanze.
Lo spettacolo, tratto da “Appuntamento a Londra” di Mario Vargas Llosa, ha ricevuto il patrocinio di: Città di Torino, Città Metropolitana di Torino e Regione Piemonte; è tra i vincitori dell’edizione 2015 della rassegna Maldipalco del Tangram Teatro Torino ed è presentato in collaborazione con il Servizio LGBT della Città di Torino ed il Coordinamento Torino Pride GLBT, nel calendario eventi del T-DoR – Transgender Day of Remembrance 2015 (Giornata in ricordo delle persone transessuali e transgender vittime di violenza).
Lo spettacolo ha inaugurato l’edizione 2016 di Open Up, Festival della città aperta alle differenze sessuali, presso lo Spazio Teatro Idra di Brescia.       

– Regia: Angelo Scarafiotti
– Testo: Mario Vargas Llosa (tratto da “Appuntamento a Londra”) | Revisione drammaturgica: Davide Bernardi
– Debutto: novembre 2015 | Rassegna Maldipalco Tangram Teatro – Torino

[Scheda spettacolo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *